AZIENDA

A guardare indietro la storia dell’azienda appare semplice: un antico stabilimento vinicolo e una grande passione per il vino e le cose fatte per bene. Alle spalle solide tradizioni di cultura agraria in famiglia. Così nacque, nel 1992, la nuova Castel di Salve riportando in vita, nel nome e nel luogo, il progetto e la storia degli avi, storia di vini e cantine iniziata qui nel 1885.

azienda

Il primo vino ad essere imbottigliato ed etichettato fu l’Armecolo, seguito da tre etichette – un bianco, un rosso e un rosato – cui si dette il nome di Santimedici. E la tradizione del luogo è già tutta qui: un rosato e un rosso da Negroamaro; un Armecolo da Negroamaro e Malvasia nera di Lecce: come nel Salento si fa da secoli; ma con quale freschezza al gusto, con quale pulizia al palato!

Oggi a Castel di Salve di etichette ne troviamo dieci e le bottiglie prodotte sono centottantamila. Sulla via dell’innovazione, tra modernità del gusto e gran rispetto del ‘territorio’ sono nati infatti il Priante, il Lama del Tenente, poi un Primitivo e un Negroamaro in purezza, i Cento, e ancora un preziosissimo Aleatico e il Lady Killer, un Malvasia nera di Lecce 100%.

Una collezione di gioielli di famiglia. Pronti da gustare.